B&B 4 Rooms Roma Roma Piazza San Pietro e colosseo
B&B: 4 Rooms Roma

PIAZZA BARBERINI

La “Fontana del Tritone” (1643) al centro della trafficatissima Piazza Barberini è un’altra testimonianza della genialità del Bernini. Il dio del mare troneggia su una conchiglia sorretta da quattro delfini soffiando nel uscio di una conchiglia da cui fuoriesce un possente getto d’acqua. La tiara e le tre api costituiscono chiari riferimenti al committente e mecenate di Bernini: Papa Urbano VIII Barberini. Nell’ambito dell’incarico, Bernini realizzò anche la “Fontana delle Api” (1644), situata all’inizio di Via Veneto e con acqua potabile. L’animata “Via Veneto” fu costruita nei decenni successivi all’Unità d’Italia come lussuoso viale costeggiato da platani con splendide ville liberty e palazzi di prestigiosa architettura storicizzate. Negli anni sessanta questa via assurse a quintessenza della “dolce vita”, diventando la passerella di star e starlette del tempo e terreno di caccia dei paparazzi..

SAN CARLO ALLE QUATTRO FONTANE

Francesco Borromini realizzò quella che forse si può considerare la sua opera più bella, San Carlo alle Quattro Fontane, poco prima di suicidarsi ne 1667. Le diede le dimensioni di un pilastro della cupola di San Pietro. Un gioiello è il minuscolo chiostro.

PIAZZA DEL QUIRINALE

Piazza del Quirinale si apre come una terrazza con vista sui tetti di Roma fino alla cupola di San Pietro. In epoca imperiale, su quello che era il più elevato dei sette colli si trovavano le terme dell’imperatore Costantino. E proprio da queste che provengono le statue dei Dioscuri con i loro cavalli che, unitamente a una vasca di granito tratta dal “Tempio dei Dioscuri” nel Foro Romano e ha un obelisco collocato a fianco del mausoleo di Augusto, formano oggi una grande fontana.

PALAZZO DL QUIRINALE

Questo grande palazzo fu fatto costruire dal pontefice Gregorio XIII alla fine del ‘500. Fino all’Unità d’Italia, questa era la residenza estiva dei Papi diventata poi residenza dei re d’Italia e oggi sede del Presidente della Repubblica. Ogni domenica, dalle 830 alle 12, il Quirinale apre le porte al pubblico, ed è quindi possibile visitare gli ambienti di rappresentanza del piano nobile. I vasti giardini sono invece accessibili solo il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. Quel giorno è il Presidente stesso a fare gli onori di casa.

FONTANA DI TREVI

Quella che forse è la più celebre fontana del mondo fu realizzata da Nicola Salvi nel XVIII sec.nel sito in cui, fin dal I sec. a.C., esisteva una conduttura idrica. Davanti a un arco di trionfo stilizzato è raffigurato Oceano che domina le acque, affiancato dalle forme simboliche della purezza e dell’abbondanza. La fontana barocca è diventata simbolo della “dolce vita” per via dell’omonimo film di Fellini, in cui Anita Ekberg, sotto gli occhi di Marcello Mastroianni, emerge dalle acque come una Venere che nasce dalla spuma del mare. Lanciare una moneta nella fontana è un obbligo al quale si sottopongono volentieri tutti, turisti e non. Ogni lunedì le monete vengono aspirate da una pompa speciale. Gli euro vanno a rimpolpare le casse comunali, mentre il resto è destinato a scopi benefici.